× Devi avere effettuato l'Accesso per scrivere all'interno di questa categoria.
Se non hai ancora un account Registrati gratuitamente.

A proposito del Master

Di più
4 Anni 7 Mesi fa #11 da Alessia Guerrini
Risposta da Alessia Guerrini al topic A proposito del Master
Ciao a Tutti!
Ho iniziato il percorso Master Aimfi a marzo di quest'anno frequentando il Dlm1, poi il Dlm2 e successivamente il Kinesio. Sono qui a consigliare a tutti coloro che vogliono portare avanti e difendere la figura del Mft di intraprendere questo percorso. Dico questo perchè la nostra figura è sempre soggetta a critiche e contestazioni. Le conoscenze che il Master Aimfi ci permette di acquisire sono tali da poter lavorare in maniera professionale. Parlo di conoscenze perchè, per esperienza personale, quando sono rientrata a casa dai corsi queste erano già assimilate. Ciò è reso possibile dall'organizzazione impeccabile, dalla preparazione dei docenti e soprattutto dalla loro capacità di rendere semplici e comprensibili anche i concetti più complessi. La Qualità è ciò che caratterizza Aimfi e le nozioni che ci vengono date... i risultati sul "campo" ci sono e sono davvero sorprendenti! Poi non dimentichiamo un altro aspetto importante che è quello dei costi...non si trova in giro la Qualità a prezzi così modici come Aimfi ci propone!!
Anche io sono d'accordo con gli altri colleghi e sono qui a proporre giornate di approfondimento sugli argomenti del Master già svolti per eliminare eventuali dubbi e soprattutto per consolidare le nozioni acquisite. Questo perchè durante i corsi il tempo sembra passare troppo in fretta e a volte rimangono degli argomenti da approfondire. Ciaooooo :P

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 6 Mesi fa #12 da Fabrizio Lorenzoni
Risposta da Fabrizio Lorenzoni al topic A proposito del Master
Linee guida e formazione
Credo opportuno spostare questo argomento nella prosecuzione di: a proposito del master, infatti la richiesta di Ignazio Mezzalira riguardo ad un documento attestante le linee guida del nostro metodo DLM ha generato alcune osservazioni da altri colleghi.
Prendo spunto da questa richiesta per dare sia una risposta attraverso un documento che ho stilato con riferimenti a pubblicazioni di Medici del settore, e che spero torni utile ad Ignazio e ad altri, sia per dare inizio ad una riflessione sulla strutturazione e programmazione dei corsi futuri.

In risposta a Filippo Battistella;
come dice Antonio Olivieri, durante i corsi sono state date ampie delucidazioni sui metodi da cui deriva la nostra sintesi, ma forse la strutturazione di un documento idoneo a dare risposta problema può aiutare molti colleghi che possono trovarsi nella stessa situazione.
Non pretendo che tutti possano avere già acquisito quella esperienza e conoscenza per dare risposte inerenti alla questione, anche se trattate durante i corsi, ma questo da uno spunto di riflessione sulla conduzione e programmazione futura dei corsi.

Prendo in prestito le parole di Simonetta Del Testa, <<Mi rendo conto invece che la richiesta dominante è quella di avere la "ricetta pronta", che il professionista può applicare con lo stesso impegno intellettivo richiesto dallo spingere un pulsante o pari a digitare un programma di lavoro su un elettromedicale di ultima generazione.>> L’obiettivo del Master AIMFI è quello di formare professionisti in grado di effettuare valutazioni quanto più esaustive per l’individuazione e la personalizzazione della terapia mirata alla cura di quella persona.
Troppo spesso si parla della cura di questa o quella patologia attraverso un protocollo standardizzato, ma le persone non sono né numeri né cloni, quindi un professionista dovrebbe essere in grado di individuare il giusto percorso su ogni persona per quello che è il problema che presenta.
Quando arriveremo alla conclusione del primo percorso del Master spero di poter far conoscere ai corsisti un grande Medico a capo di una organizzazione che può sicuramente insegnarci molto, la sua laurea in Medicina e le sue molte specializzazioni accompagnate da una laurea in giornalismo potranno essere il fondamento su cui le sue parole potranno darci molti stimoli.

In risposta a Michele Ardu;
Trovare il giusto equilibrio sembra essere il nostro obiettivo principale, ma tra il dire ed il fare ci sta il mare, credo che abbiamo bisogno di maturare come gruppo, da docente posso dire che possiamo seguire due tipi di metodo:
1- Imparare facendo – che corrisponde ad una sorta di stimolo continuo verso la teoria a fronte di un approccio pratico, sembra essere il metodo più moderno di insegnamento utilizzato soprattutto nel nord Europa.
2- Studiare, approfondire, per poi mettere in pratica, è il metodo classico che viene utilizzato soprattutto nelle università italiane, peccato che, dal mio punto di vista, manca buona parte dell’applicazione pratica.

Il primo metodo è quello che ritengo più consono alle nostre esigenze nel Master AIMFI, ma abbiamo bisogno di una maggiore predisposizione all’approfondimento teorico senza pensare che possa essere una perdita di tempo.
A volte nella volontà di dare la maggior quantità di informazioni nel minor tempo possibile, anche di tipo concettuale, sia io che Fabiola rischiamo di pretendere troppo sia da noi stessi che dai partecipanti, pensando di poter trasmettere anni di esperienza in pochi giorni.
Voglio proporre di seguito una lettura tratta da “educazione e scuola” che riguarda il primo metodo citato, a cui aggiungere altri due termini: Imparare facendo, pensando e amando!

LEARNING BY DOING (AND BY THINKING, AND BY LOVING)
Umberto Tenuta
Learning by doing, imparare facendo, imparare attraverso il fare.
Sembrava, e sembra questa, la migliore strategia per imparare, ove l’imparare non sia solo il memorizzare, ma anche e soprattutto il comprendere.
Per comprendere e memorizzare, sembra che la strategia migliore sia l’apprendere attraverso il fare, attraverso l’operare, attraverso le azioni.
<<L'intelligenza è un sistema di operazioni... L'operazione non è altro che azione: un'azione reale, ma interiorizzata, divenuta reversibile. Perché il bambino giunga a combinare delle operazioni, si tratti di operazioni numeriche o di operazioni spaziali, è necessario che abbia manipolato, è necessario che abbia agito, sperimentato non solo su disegni ma su un materiale reale, su oggetti fisici>> (1).
Learning by doing è stata l’insegna dell’Attivismo pedagogico ed è sostanzialmente l’insegna della didattica più aggiornata, ma con alcune precisazioni o aggiunte.
Innanzitutto, non si apprende attraverso il mero fare, la semplice attività non accompagnata dal pensiero, dalla riflessione.
Attraverso le semplici azioni si memorizzano azioni meccaniche.
Ma per comprendere deve intervenire la riflessione, il pensiero.
Le azioni debbono essere interiorizzate, eseguite mentalmente.
Occorre riflettere, pensare, acquisire consapevolezza delle azioni.
All’azione si deve accompagnare il pensiero: quindi learning by doing, ma anche learning by thinking.
Operare pensando, riflettendo, discutendo con se stessi e con gli altri (cooperative learning).
Forse questo viene sottointeso, quando si afferma il principio del learning by doing, ma è opportuno esplicitarlo, per evitare equivoci, come avviene quando si parla di ricerchismo ovvero di una ricerca fondata sul mero operare, agire, fare.
Oggi si insiste molto, ed opportunamente, sulla metacognizione: non basta agire, manipolare, operare, fare; è necessario riflettere, pensare.
E, tuttavia, fare e pensare non si può senza essere motivati.
<<Ogni essere che agisce, agisce per un fine. Ora, per ogni essere, il fine è il bene che si desidera e si ama. Da ciò è manifesto che ogni essere che agisce, qualunque sia questo essere, compie ogni sua azione, qualunque sia questa sua azione, mosso da qualche amore>> (2).
Non v'è azione, ma soprattutto non v'è pensiero, senza motivazioni, interessi, passioni.
Oggi si parla di intelligenza affettiva.
L’intelligenza, il pensiero, la stessa azione sono sempre sostenute dall’affettività: learning by loving!
Perché gli alunni operino e pensino, debbono essere motivati: non si impara senza motivazioni, non si comprende senza motivazioni, non si ricorda senza motivazioni.
La scuola deve essere il luogo dell’amore del sapere (philosophia = amore del sapere). Anche "Studium" in latino significa "passione, desiderio, impulso interiore" e quindi studente è "colui che ama il sapere".
La scuola è il luogo della gioia di imparare pensando e facendo.
Se faccio e se penso, capisco e ricordo. Ma non posso fare e pensare senza amare quello che faccio e penso.
Learning by doing, by thinking and by loving!

Un caro saluto a tutti

Fabrizio

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 6 Mesi fa #13 da Simonetta Del Testa
Risposta da Simonetta Del Testa al topic A proposito del Master
E così scopriamo anche il volto di Fabrizio Pedagogista! Non finisci mai di sorprenderci :woohoo:
A parte l'ironia, la pedagogia è la scienza che si occupa della crescita dell'essere umano, quindi visto che noi dobbiamo crescere, mi sembra azzeccata la citazione ;) !
Per argomentare la teoria esposta da Fabrizio vi racconto quanto segue:
arriva poche settimane fa da me una signora di 76 anni, in lista per una operazione all'ernia del disco, con parestesie alla gamba sn, interessamento dello sciatico e tutti gli annessi neurologici che confermano l'ernia. Ovviamente con RM e RX che no lasciano nessun dubbio. Quando faccio la valutazione alla signora mi accorgo di diverse cose che non sono state prese in considerazione, in particolare un grande ristagno linfatico alle gambe e un anamnesi che denuncia il perché di questo gonfiore.
I movimenti del bacino erano impossibili alla signora
Dopo avere richiesto una prescrizione per Dlm, tratto la signora con DLM alle gambe per 2v/sett. e già dopo il primo trattamento la signora sta meglio. Ora siamo alla 3°settimana, non prende antidolorifici, cammina e riesce a fare semplici esercizi di basculamento del bacino, e i "cappelletti per Natale".
Ovviamente l'ernia rimane e rimarrà e sarà da tenere sotto controllo ma a volte occorre individuare solo ciò che non sta più in equilibrio, anche se l'equilibrio è precario e labile.
Questa è la testimonianza che occorre guardare oltre le apparenze e stavolta mi è andata bene... :P :whistle:
Buon lavoro a tutti

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 6 Mesi fa - 4 Anni 6 Mesi fa #14 da Fabrizio Lorenzoni
Risposta da Fabrizio Lorenzoni al topic A proposito del Master
Cari colleghi, al fine di evitare la sovrapposizione con i fine settimana di full immersion al Fermi, e altre iniziative volte alla formazione, cercheremo di riassegnare nuove date ai prossimi appuntamenti del Master.
Intanto vi comunico che il prossimo corso sarà il DLM-2 e si terrà a Forlimpopoli nel week end che va dal 06-07-08 MARZO 2015 .

Vorrei invitare, quanti fossero interessati ad ospitare le lezioni del Master a comunicarlo su questa parte del forum, questo ci permetterà di distribuire meglio sul territorio i vari appuntamenti.
Naturalmente sarà data la priorità alle offerte che non gravano sui costi dell’organizzazione.

Alcuni dei partecipanti hanno espresso la necessità di giornate di ripasso, per questo stiamo cercando di strutturare dei retraining che possano essere quanto più produttivi possibile al fine di dare le giuste risposte ai discenti. Propongo quindi che ogni giornata sia finalizzata ad un solo argomento, per esempio il Drenaggio Linfatico Manuale oppure il Bendaggio neuromuscolare (Kinesio). Al fine di avere una conduzione quanto più vicina alle aspettative, ma in linea con quanto ci siamo proposti con il Master, propongo agli interessati di inviare preventivamente, sempre su questa parte del forum, le domande, i casi, le proposte, che si vogliono approfondire in queste giornate.
Cercheremo di selezionare le domande ed i casi più interessanti da presentare nel retraining.

La prima richiesta che mi è stata fatta riguarda il DLM nei casi di mastectomia, la seconda riguarda l’approfondimento teorico del bendaggio neuromuscolare (Kinesio), se altri hanno dei casi da presentare vi invito a farlo subito perché vorrei organizzare al meglio questi appuntamenti.
Sempre al fine di dare la maggiore elasticità possibile vi invito a presentare le richieste per ospitare le giornate di ripasso.
Come primo appuntamento si propone il week end 14 e 15 febbraio presso lo Studio della Dott.ssa De Luca a Grosseto, dove opera il nostro collega Vanni Pippi.

Il costo per l’iscrizione ad ogni singola giornata è 50€ (esclusa IVA).
Naturalmente se non si raggiunge un numero minimo di iscrizione le giornate dovranno essere rimandate.

L’altra proposta molto interessante che è scaturita all’interno del percorso Master AIMFI riguarda l’organizzazione di meeting dove ognuno dei relatori (solo frequentatori del Master AIMFI) potrà portare e presentare dei casi interessanti che sono stati affrontati nel contesto delle metodiche apprese. Questo ci permetterà di approfondire ulteriormente le metodiche e di scambiare opinioni ed esperienze allargando sempre più il nostro campo di azione e le nostre conoscenze.

Un cordiale saluto a tutte/i

Fabrizio Lorenzoni
Ultima Modifica 4 Anni 6 Mesi fa da Fabrizio Lorenzoni.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 6 Mesi fa #15 da Simonetta Del Testa
Risposta da Simonetta Del Testa al topic A proposito del Master
Mi sembrano ottime proposte! Io aderisco al corso di Grosseto e mi sembrano ottimi gli argomenti scelti.
Mi chiedo se un giorno sia sufficiente per il ripasso delle mastectomie?
Inoltre è opportuno provvedere al più presto all'aggiornamento delle date del DLM2 sulla pagina dedicata al corso, perché ci sono ancora le vecchie.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 6 Mesi fa - 4 Anni 6 Mesi fa #16 da Fabrizio Lorenzoni
Risposta da Fabrizio Lorenzoni al topic A proposito del Master
Ciao Simo ho già inviato le date correggendo il 5 marzo che è un giovedi e mettendo l'8 marzo che è domenica ( oh gasp, festa della donna?) .
Per le due giornate a Grosseto possiamo utilizzare il tempo a disposizione sia per approfondire sulla mastectomia sia per l'utilizzo del kinesio.
Mi piacerebbe avere delle richieste precise preventivamente con riferimento a casi in modo da preparare un percorso utile.
Ultima Modifica 4 Anni 6 Mesi fa da Segreteria.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 6 Mesi fa #17 da Daniela Martarello
Risposta da Daniela Martarello al topic A proposito del Master
Ciao a tutti i ns. colleghi, anzi amici, di questa associazione AIMFI,
Prima di tutto voglio ringraziare di cuore i ns, docenti Fabrizio e Fabiola, e anche il ns, presidente Roberto Cirelli, per il loro impegno e dedizione, ma soprattutto TEMPO, che ci dedicano per farci crescere sempre di più, per migliorare le ns, conoscenze, insomma per farci diventare dei veri PROFESSIONISTI preparati nell'intento di distinguerci dalla massa di persone che si spacciano per quelle che realmente non sono.

Per quanto riguarda a nuove proposte, parlando insieme a Fabrizio, è nata un'idea, che a mio modesto parere, potrebbe includere tutte le iniziative che sono venute fuori facendo questo percorso, possiamo fare una settimana di studio vacanze. Mi spiego meglio potremmo decidere di trovarci tutti quelli che sono interessati a crescere e migliorarsi, per questa estate diciamo con diverse opzioni di date:
L'ultima settimana di luglio
L'ultima di agosto
La prima di settembre:

Il luogo dipende da chi aderisce a questa iniziativa, che potrebbe essere qui in provincia di Torino, oppure in Toscana dove abita Fabrizio. oppure dove riterrete più economico o più comodo, insomma tutto da decidere in seguito alle adesioni.

Per quanto riguarda, la possibilità di ripetere un corso vorrei chiedere all'amministrazione se è possibile avere uno sconto, visto che anche per me poter seguire questo percorso ha un costo.

Per adesso non ho più nulla da aggiungere se non quella di attendere un Vs. riscontro a quello che ho proposto:


Un abbraccio a tutti Daniela Martarello

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
4 Anni 6 Mesi fa #18 da Daniela Martarello
Risposta da Daniela Martarello al topic A proposito del Master
Scusate dimenticavo di dire, che vorrei partecipare all'incontro di Grosseto, quindi se è possibile avere più dettagli dell'indirizzo esatto, dove poter alloggiare e l'orario del corso.

Per quanto riguarda il DLM 2, come detto in precedenza, vorrei poterlo ripetere, per approfondire meglio l'argomento.

In attesa di una vs. risposta, vi ringrazio anticipatamente.

Saluti a tutti

DANIELA MARTARELLO

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Copyright © 2019 AIMFI. Tutti i diritti riservati.