A seguito dell’Ordinanza del Tribunale Civile di Perugia, resa ex articolo 700 c.p.c., e depositata in data 24.01.2014 su ricorso dell’Istituto Enrico Fermi [...]

Il TAR Umbria respinge il motivo principale del Ricorso AIFI

Il TAR Umbria respinge AIFI

 

A seguito dell’Ordinanza del Tribunale Civile di Perugia, resa ex articolo 700 c.p.c., e depositata in data 24.01.2014 su ricorso dell’Istituto Enrico Fermi - con la quale lo stesso Tribunale ha chiarito i termini della sentenza n. 557/2013 del TAR Umbria -, AIFI ha provveduto, in data 25 gennaio 2014, a rimuovere quanto pubblicato nel proprio sito il 17.12.2013.

Alla rimozione, AIFI ha fatto, tuttavia, seguire, a soli due giorni di distanza, la pubblicazione di un ‘nuovo’ articolo, modificando la precedente comunicazione, probabilmente nel tentativo di ottemperare all’Ordinanza e al contempo di ricordare la sentenza. E’ doveroso però qui specificare che tale nuovo articolo resta oscuro, del tutto parziale e privo della chiarezza richiesta da una lettura organica e sistematica della Sentenza che ci occupa. Ebbene, tale nuovo articolo non assorbe, né supera le censure espresse nell’Ordinanza sopra richiamata, che resta in materia allo stato l’unico punto fermo e superpartes.

A vantaggio di tutti gli interessati, sono qui di seguito a riepilogare, in sintesi, ciò che la Sentenza dispiega.
Essa infatti:

  1. Respinge il Motivo principale del ricorso AIFI, ossia l’asserita soppressione della figura del massofisioterapista dall’ordinamento e la relativa illegittimità dei corsi di formazione regionale;
  2. Respinge anche il Motivo preliminare relativo alla pure asserita incompetenza della Giunta Regionale a deliberare in materia;
  3. Accoglie il Motivo di merito dispiegato in via subordinata relativo alla qualificazione della figura;
  4. Accoglie la doglianza relativa ai titoli idonei alla ammissione ai corsi per “Massaggiatori Sportivi”;

Come ben si evince, resta quindi statuito per tabulas che il TAR Umbria ha, in prima istanza, respinto il motivo principale del ricorso AIFI, confermando la piena vigenza nell’ordinamento della figura del massofisioterapista e l’altrettanto piena validità ed efficacia dei corsi di formazione regionale della sopraddetta figura.

Si chiarisce così che l’annullamento “in parte qua” della DGR dell’Umbria nuovamente richiamato da AIFI è esclusivamente relativo alla parte della Motivazione della sentenza in cui si individuano le censure specifiche e delimitate effettivamente ed unicamente accolte e non si riferisce, giusta Ordinanza del Tribunale di Perugia del 24.01.2013, alla vigenza della figura del massofisioterapista, né ai relativi corsi di formazione già autorizzati.

Resta dunque fermo che nel motivo principale il ricorso di AIFI è respinto. Tanto si doveva.

ISTITUTO ENRICO FERMI DI PERUGIA
Il Legale Rappresentante
Prof. Fabrizio Fornari

 

Copyright © 2019 AIMFI. Tutti i diritti riservati.