Convegno AIMFI massaggiatori massofisioterapisti Sicilia Acireale 2015 Roberto Cirelli
Sabato 5 settembre 2015 si è tenuto il quinto appuntamento del nostro tour italiano, primo approdo isolano che, per quest'anno colmo di novità giuridiche, probabilmente chiude il viaggio nel Sud Italia.

Doveroso è il ringraziamento al Sindaco Dr. Roberto Barbagallo, al Vice Sindaco Dr. Nando Ardita e a tutta l'Amministrazione Comunale della Cittadina di Acireale - Catania per l'ospitalità e la disponibilità nei riguardi della nostra Associazione accolta nella sala dell'Assessorato al Turismo.
Prima volta in assoluto che una Cittadina abbia messo a disposizione sala convegni e personale, gratuitamente, e il Primo Cittadino sia intervenuto per un saluto ai partecipanti.
Vanno inoltre ringraziati e presentati agli Associati i nostri colleghi e Referenti AIMFI Sicilia:

  • David Pidatella
  • Francesco Zappalà
  • Santo Strano
  • Simone Isidoro Sciuto

menzionati non per ordine di importanza, ma semplicemente alfabetico.
I colleghi si sono impegnati con successo per far si che tutto venisse organizzato in maniera eccellente.

Dalle 8:30, come da programma, si procede alle registrazioni dei partecipanti sino alle 9:30.
Si da il via poi ai lavori, illustrando i fini dell'Associazione che ha come scopo principale la difesa e la salvaguardia della figura del Massofisioterapista, in questa fase delicata, ed essendo anzitutto un'Associazione di categoria e non ancora un ente di formazione.
Durante il convegno abbiamo illustrato ai presenti il quadro normativo che ci riguarda oltre al profilo professionale e per chi non avesse letto la nostra relazione dell'ultimo tavolo tecnico tenutosi a dicembre 2014 al Ministero delle Salute, non esistendoci un verbale ufficiale firmato dalle Associazioni presenti, abbiamo presentato le nostre proposte avanzate durante gli incontri.
Tutto si è svolto in modo chiaro e interagendo con la platea, dimostratasi molto interessata e partecipe. Questo ci rallegra e ci da la forza per continuare imperterriti.

Si è parlato anche delle ultime due Sentenze e dell'Ordinanza del C.D.S, datata 30 luglio 2015, che, a quanto pare, ha suscitato parecchi malumori, non sicuramente fra i nostri colleghi.
In seguito all'illustrazione delle ultime novità e non, dato che le sentenze non fanno altro che confermare quello che AIMFI sostiene da anni e cioè il rispetto delle leggi vigenti, si è proseguito con l'intervento dei partecipanti che hanno esposto le loro domande e richieste.
Abbiamo cercato di rispondere in maniera adeguata, comprensibile, con la trasparenza che da sempre ci contraddistingue, impegnandoci a contattare gli organi di controllo e in particolare l'Assessore alla Sanità della Regione Sicilia.

Nella seconda sezione del pomeriggio, dove non tutti i presenti hanno potuto fermarsi, si è proseguito con il corso informativo dal titolo: "Trattamento della scoliosi idiopatica" tenuto dal Dott. Sebastiano Zizza, autore di vari libri: "Scoliosi Idiopatica e deformità del tronco nell'età evolutiva", "La rieducazione della scoliosi idiopatica con il metodo T.G.P. - Tridimensionale - Globale - Propriocettivo" e "Scoliosi idiopatica e deformità del tronco nell'età evolutiva".
Al Dott. Sebastiano Zizza vanno i nostri complimenti per l'ottimo lavoro svolto riguardo alla pubblicazione di un testo riguardante una patologia che possiamo trovare frequentemente nel nostro lavoro quotidiano, spiegando in maniera eccellente come intervenire e come rieducare il paziente.
Lo ringraziamo per averci onorato della Sua presenza e del Suo sapere, dimostrando inoltre la fiducia riposta nella nostra figura.

Unico rammarico, l'ennesima mancata partecipazione da parte delle istituzioni preposte al controllo, regolarmente invitate, "regolarmente assenti".

Mentre stiamo scrivendo, giunge notizia del nubifragio che si sta abbattendo sulla zona del Catanese e Messinese, speriamo che si risolva in fretta e senza ulteriori danni.
Un pensiero va a tutti i nostri colleghi della Sicilia, vi siamo vicini.

Ricordiamo a tutti che il Forum alla categoria Associazione è sempre aperto e che a fondo articolo è possibile lasciare un commento utilizzando Facebook.

Copyright © 2019 AIMFI. Tutti i diritti riservati.